Narrativa

cover front opossum

L’opossum nell’armadiocon prefazione di Marzia Carocci e nota di lettura di Susanna Polimanti, PoetiKanten Edizioni, 2015, ISBN: 9788894038835, pp. 200

La narrazione si svolge sempre con estrema sensibilità, delicatezza e autenticità. Questo libro è il frutto della devozione di Lorenzo Spurio verso tematiche sull’esistenza, scandite dal sapore amaro del disagio, della sofferenza profonda nonché delle preoccupanti problematiche di contagiosità sociale. La sua sagace arguzia consiste nel saper descrivere una serie di dettagli che caratterizzano ciascun elemento della narrazione (personaggi, luogo e situazione) che, a prima vista risultano essere del tutto insignificanti ma nel loro svolgimento conducono il lettore a cogliere ogni singolo momento in tutte le sue sfumature; i suoi racconti sotto forma apparentemente illogica e sconcertante contengono un fondo di validità oggettiva che simula tutte le infinite e “labirintiche” possibilità di preoccupanti problematiche quali fragilità interiori ed esteriori. L’ambiente esterno diviene occasione di sfida e di opportunità, dove un precario equilibrio mantiene separate la nostra dimensione quotidiana e la presunta armonia della nostra esistenza dalla sua messa in discussione. Dal più normale degli accadimenti all’evento più traumatico, nella vita di un individuo possono scaturire reazioni estreme che accrescono o annullano il potere d’impatto psicologico, mettendo in crisi l’intero sistema di riferimento della persona stessa. (Dalla nota di lettura di SUSANNA POLIMANTI)

 cover_front

La cucina arancionecon prefazione di Marzia Carocci, TraccePerLaMeta Edizioni, 2013, ISBN: 978-88-907190-8-0, pp. 237

 La cucina arancione si compone di ventiquattro racconti di diversa lunghezza e il filo rosso della raccolta è l’analisi di “casi umani”, di personalità fragili o disturbate, personaggi apparentemente sani che, invece, celano al loro interno delle inquietanti verità o problematiche che restano latenti. Nella silloge si parlerà di violenza e solitudine, ma anche di pedofilia, ossessioni adolescenziali e tanto altro. Nella prefazione firmata da Marzia Carocci si legge: «Amori non ricambiati, nonne ricordate, morti improvvise, viaggi di speranza, pulsioni devianti, magie e luoghi incantati, occasioni perdute… Un’appassionante raccolta fantasiosa, dove l’autore con immaginazione, intelligenza e acutezza, propone al lettore vicende realistiche e chimeriche di una mente che va oltre il consueto, sottolineando, però, in questo percorso d’indagine psicologica anche pregi e difetti dell’umanità».

 copertina front

Ritorno ad Ancona e altre storieco-autrice Sandra Carresi,  Lettere Animate, 2012, ISBN: 978-88-97801-03-0, pp. 141

Il lettore riuscirà a “vedere” fra le righe, partecipando quasi ai fatti descritti e sentirsi testimone delle vicende narrate, riusciremo a percepire le voci, le immagini, le vibrazioni dei protagonisti dei tre racconti, ne comprenderemo le paure, i dubbi, le riflessioni e vorremmo essere lì per consigliarli, per ascoltarli. Per dargli quella mano sulla spalla che offriremo ad amici bisognosi di noi. I nostri autori ci porteranno passo dopo passo in una vita d’ordinaria normalità e proprio come ogni vita, sottoposta agli eventi continui, fatti di dubbi e paure, certezze e timori, ostacoli e constatazioni presenti nel cammino comune d’ogni mortale, quel cammino che a volte ci porta ad un bivio che ha bisogno di risposte e decisioni che dobbiamo cercare solo dentro di noi. Libri come questo, hanno il potere di allargare la mente del lettore e donare sogni d’aspettativa dove lo sguardo si posa oltre ciò che l’occhio vede; va oltre l’ombra, posandosi sui colori della speranza, della consapevolezza dove a volte ci sfiorano opportunità uniche e irripetibili. Quattro mani che hanno saputo tessere una trama ricca d’episodi, esaltando una morale unica alla vita: il valore del sentimento (Marzia Carocci).

Annunci