“Niente da nascondere” di Francesco Casali

Niente da  nascondere
di Francesco Casali
con prefazione di Pietropolli Charmet
Momentum Edizioni, Milano, 2012
ISBN: 9788890757471
 
Sinossi:

niente_da_nascondere_cover_frontaleA metà tra un saggio psicologico e un romanzo, il libro  parla di psichiatria e follia, salute mentale e pedagogia, musica e sport,  attraverso un tema costante che è quello del dolore mentale. La prefazione è del  Prof. Pietropolli Charmet. Al momento il libro è acquistabile/scaricabile online  sul sito della casa editrice www.koipress.it e hwww.ultimabooks.it/niente-da-nascondere,  nelle librerie o direttamente dall’autore. Questo lavoro sta riscuotendo molto  successo come si può notare dalle numerose recensioni qui: http://www.koipress.it/self_publishing_professionale_libri_ebook_manoscritti_inediti/niente_da_nascondere_francesco_casali.php

 

(dalla prefazione) Questo libro non nasconde  nulla. Fin dalle prime righe il lettore capisce che non  ha scampo, si parla proprio di quello. Del dolore mentale. In tutte le sue versioni e interpretazioni, innescato dalle  cause più varie, come compagno di strada fin da bambino,  oppure incontrato lungo i tornanti della vita adulta in  genere lungo il sentiero della passione

amorosa che il più delle volte lo precede e ne rappresenta  l’anticamera con l’incantesimo dei suoi piaceri. fa una  proposta alternativa nelle pagine di questo libro  intelligente, appassionato e bellissimo. L’autore suggerisce implicitamente di non distrarsi affatto ma di godersi la solitudine  dolente e creativa dedicata all’immaginazione, alla  nostalgia, al sogno, alla fantasia ad occhi spalancati  che guardano il vuoto accettando fino in fondo la  delusione e il rimpianto, la rabbia e la costernazione per l’ingiustizia subita, la perdita insensata, la rottura del progetto  incompiuto […]

 

 

Francesco Casali è nato a Milano  nel 1977, figlio di due insegnanti vive tra Milano e Genova. Dal 1999 lavora  come educatore professionale con soggetti a rischio di emarginazione e con  problematiche psichiatriche e di tossicodipendenza. Negli ultimi anni si è  occupato soprattutto di attività sportive con finalità terapeutiche,  riabilitative e di integrazione sempre nel campo del disagio psico-sociale. Niente da  nascondere“, il suo primo saggio, è stato curato  dal Prof. Gustavo Pietropolli Charmet.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...